Flautissimo a Roma

Dal 30 novembre al 2 dicembre

News
classica
Flautissimo 2013 si svolge da sabato 30 novembre a lunedì 2 dicembre al Parco della Musica di Roma, organizzato dall'Accademia Italiana del Flauto. Sono tre giorni intensissimi, una vera abbuffata per flautisti professionisti o in erba e per tutti gli appassionati del flauto. Innanzitutto un fitto programma di concerti, ognuno dei quali avrà più protagonisti: in pratica una sfilata di eccellenti flautisti, con prime parti di orchestre italiane (Marco Evangelisti dell'Opera, Raffaele Bifulco del Petruzzelli, Giampaolo Pretto della Nazionale della Rai, Marco Zoni della Scala) e straniere (Juliette Hurel della Sinfonica di Rotterdam, Paolo Taballione della Bayerische Oper di Monaco, Emmanuel Pahud dei Berliner Philharmoniker) e anche free lance (Philippe Bernold e Mario Caroli). Alcuni dei protagonisti dei concerti terranno anche delle masterclass. In oltre vent'anni Flautissimo ha progressivamente saputo rinnovarsi in maniera trasversale e multidisciplinare e ora accosta alla programmazione più classica anche proposte di spettacoli originali e innovativi. Domenica pomeriggio (con replica per le scuole lunedì) "Te lo suono io il flauto", coproduzione dell'Accademia Italiana del Flauto e dell'Accademia di Santa Cecilia: una storia del flauto brillantemente sceneggiata da Ennio Speranza e raccontata con humour da Valerio Aprea. È un pretesto per parlare in modo eccentrico del fascino di uno strumento antico di millenni a un pubblico di giovanissimi, ma non solo. Con la regia di Stefano Cioffi (direttore artistico del festival) e con la partecipazione di quattro solisti di eccezione con flauti diversi, da quello elettroacustico di Ziegler, al traverso classico di Ghiani e Sello, al traversiere barocco e rinascimentale di Laura Pontecorvo. Ma soprattutto ci saranno duecentottanta ragazzi delle scuole medie laziali e toscane che apriranno e chiuderanno lo spettacolo con una sensazionale esecuzione della "Tempesta di mare" di Vivaldi. Non basta: al pubblico verranno regalati 200 flauti dolci e Aprea farà una prova corale con loro. Sempre domenica, ma la sera, "Il flauto rock: dai Jethro Tull alla PFM": in un format mutuato dalle affollatissime lezioni di rock del Parco della Musica (infatti è una collaborazione con Musica per Roma) Ernesto Assante accompagnerà il pubblico in un viaggio attraverso quel rock progressivo degli anni Settanta che ha influenzato tutte le esperienze successive della popular music.
Mauro Mariani

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto