Festa d'inverno per Lou Dalfin

Dal 27 ottobre al 1 novembre torna l'Uvernada, che si sposta a Saluzzo

News
world
Da "Festa de Lou Dalfin", celebrazione di e intorno al più noto gruppo delle valli occitane sul versante italiano, la rassegna si è trasformata negli anni in Uvernada. Quest'anno il salto è ancora maggiore: si passa da Borgo San Dalmazzo a Saluzzo, sempre in provincia di Cuneo, e nel contesto di Occit'amo, festival diffuso alla sua prima edizione: l'Uvernada lo chiuderà dal 27 ottobre al 1 novembre. In cartellone, per quanto riguarda la musica, Caledonian Companion, Corou de Berra, insieme alla Badia corale val Chisone, una serata dedicata ai fiati della tradizione dalla Provenza ai Pirenei, Trio Matta Rouch, Peres Patxi e il suo gruppo, Lou Seriol, Dj Pony (Feel Good Productions), Lou Tapage, duo Dario e Manuel e - naturalmente - i padroni di casa Lou Dalfin. «Sarà l'Uvernada più lunga e ricca di sempre», ha detto il fondatore del gruppo Sergio Berardo. «A Saluzzo perché la città è ai piedi della più imponente montagna delle valli occitane d'Italia, il Monviso, perché si presta al meglio all'accoglienza di un festival come l'Uvernada e perché, storicamente, è una grande fucina di cultura». A margine, corsi, incontri, esposizioni di liuteria e birre artigianali (con il loro "festival", C'è fermento).

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Cinque date italiane per il maestro del nuovo tango, dal 25 novembre

world

Prima italiana per la nuova produzione dell'OPV, il 9 novembre a Roma

world

Gli ospiti del Premio Parodi: Amira Medunjanin, Luisa Cottifogli, Tenores di Bitti