Fausto Mesolella 1953-2017

Muore improvvisamente il chitarrista e autore

News
pop

Fausto Mesolella è morto improvvisamente a Macerata Campania, dove viveva, per un infarto. Aveva 64 anni.

Molti lo ricordano sul palco di Sanremo con gli Avion Travel, con cui vinse – a sorpresa – nel 2000. Per molti, nel circuito della canzone di qualità, Mesolella era l'accompagnatore di altri, o l'autore di altri. Sterminato l'elenco delle sue collaborazioni, che include vent'anni e più di musica italiana, dai grandi nomi alle chicche d'autore, da Nada a Bocelli, da Mannarino a Rita Marcotulli, da Maria Nazionale a Raiz, da Giua a Gianmaria Testa, Giorgio Conte, Patrizia Laquidara...

E poi progetti solisti, teatrali, colonne sonore premiate... Mesolella era, per chi frequenta concerti e festival, soprattutto la sua chitarra: sporca, grezza, sempre la stessa, e sempre con lo stesso, riconoscibilissimo suono. Uno dei pochi sessionman che, non essendo un sessionman, riusciva a rendere "suo" qualunque brano appena toccandolo.

Ad aprile uscirà il disco che avrebbe sancito il ritorno del Nada Trio, con Nada e Ferruccio Spinetti, ma che purtroppo non vedremo dal vivo.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

pop

È morto il compositore e arrangiatore, Premio Oscar nel 1996 e fra i maestri della canzone italiana

pop

Dopo la laurea honoris causa a Pavia, anche l’Università di Parma celebra il cantautore di Asti

pop

Torna in tour in Italia Nick Cave con i Bad Seeds: date a Padova, Milano e Roma