Fano Jazz al via

Dal 22 il festival marchigiano, con Noa, Scofield-Mehldau-Guiliana, Kenny Garrett...

News
jazz
Anno numero 24 per Fano Jazz by the Sea, e ricco programma internazionale fino al 31 luglio: l'anteprima spetta a Noa, il 22 luglio in Piazza XX Settembre. Il festival entra però nel vivo dai giorni successivi, al Teatro della Fortuna: domenica 24 l'atteso concerto del trio all-star con John Scofield, Brad Mehldau e Mark Guiliana. Lunedì 25 gli Yellowjackets, poi il giorno seguente il latin jazz muscolare del Volcan Trio, ovvero il pianista Gonzalo Rubalcaba con la batteria di Horacio “el Negro” Hernandez e il basso di Armando Gola, e il 27 il quintetto di Kenny Garrett.

Dal 28 ci si sposta invece alla Corte Sant’Arcangelo con il trio anglo-norvegese Phronesis (alla prima uscita italiana), il quartetto del contrabbassista svedese Lars Danielsson (29) e lo Special Quartet di Roberto Gatto (30).

Il programma principale si chiude domenica 31 luglio con il consueto concerto gratuito, alla Golena del Furlo di Acqualagna: di scena No BS! Brass Band, brass band dallo spirito rock-funk.

Fra le produzioni speciali, invece, i "festeggiamenti" per l'anniversario di Blow Up di Antonioni, con un ensemble guidato da Eugenio Giordani impegnato nel rileggerne le musiche (23 luglio). E, "filone" fra i più interessanti dell'edizione 2016, una serie di quattro performance in solo, al pomeriggio, nella Pinacoteca San Domenico: “Gli echi della migrazione” porterà in scena Luca Aquino (26), Michele Rabbia (27), Dimitri Grechi Espinoza (28) e Gavino Murgia, con una coda all'Abbazia di San Vincenzo al Furlo con Giorgio Li Calzi e Manuel Zigante (31). Infine, un ciclo dedicato ai giovani talenti italiani, con – fra le molte proposte – il trio pianistico di Claudio Filippini, Giovanni Guidi e Mirko Signorile ("Un pianoforte per L’Aquila", nato dopo la kermesse aquilana dell'anno scorso). Dettagli su www.fanojazznetwork.it.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

La selezione del jazz del mese secondo i giornalisti dello Europe Jazz Network

jazz

Addio al musicista americano, fondatore della AACM

jazz

Fino al 12 dicembre ParmaJazz, il festival diretto da Roberto Bonati