Europe Jazz Media Chart, il meglio di marzo

La selezione del jazz del mese secondo i giornalisti dello Europe Jazz Network

News
jazz

Ogni mese lo Europe Jazz Network – la rete europea di operatori del settore jazz – stila la Europe Jazz Media Chart, una selezione mensile dei migliori titoli usciti, curata da un pool di giornalisti specializzati. Ecco la "classifica" di marzo 2017.


Europe Jazz Media Chart – Marzo 2017

Lars Mossefinn, "Dag og tid": Ballrogg, Abaft The Beam (Clean Feed)

Anne Yven, "Citizenjazz.com": Kim Myhr, Bloom (Hubro records)

Luca Vitali, "il giornale della musica": Craig Taborn, Daylight Ghosts (Ecm Records) - Leggi la recensione

Madli-Liis Parts , "Muusika": Harriet Tubman, Araminta (Sunnyside Records)

Rui Eduardo Paes,"jazz.pt": Tetterapadequ, Pangatuna (For Tune)

Paweł Brodowski, "Jazz Forum": Kuba Więcek Trio, Another Raindrop – Polish Jazz vol. 78 (Polskie Nagrania)

Mike Flynn, "Jazzwise": Binker & Moses, Journey To The Mountain of Forever (Gearbox Records)

Anna Filipieva, "Jazz.Ru": Leonid Vintskevich, Steve Kershaw, Nick Vintskevich, Under a Different Sky (SLAM Records)

Jan Granlie, "Salt Peanuts": Joëlle Méandre, A woman’s work (Not Two)

Christine Stephan, "Jazzthetik": Hanno Busch Trio, Share This Room (Frutex Tracks / Soulfood)

Henning Bolte, "Jazzism": Daniel Herskedal, The Roc (Edition Records)

Patrik Sandberg, "Orkester Journalen": Thundercat, Drunk (Brainfeeder) 

Cim Meyer, "Jazz Special": Will Vinson, Perfectly Out Of Place (5Passion)

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

La selezione del jazz del mese secondo i giornalisti dello Europe Jazz Network

jazz

Addio al musicista americano, fondatore della AACM

jazz

Fino al 12 dicembre ParmaJazz, il festival diretto da Roberto Bonati