Don Giovanni a Pisa

Un festival per il seduttore

News
classica
Parte l'11 ottobre al Teatro Verdi di Pisa "Una gigantesca follia", sorta di lunghissimo festival monotematico dedicato al mito di don Giovanni nelle sue molteplici, controverse, secolari interpretazioni. E dunque opere, testi teatrali, concerti, lezioni in collaborazione con l'università pisana , corsi, reading, per tutta la stagione e oltre fino a 2015 avanzato. E non ci voleva meno, perché, solo per quel che riguarda l'opera, dopo l'inaugurazione mozartiana di questo fine settimana (con l'Orchestra della Toscana diretta da Francesco Pasqualetti con la regia di Enrico Castiglione e Panajotis Ikonomou nel ruolo principale), i Don Giovanni più noti e anche meno noti della storia dell'opera ci sono tutti: Melani, Scarlatti, Tritto, Cazzaniga, Pacini, Dagomirskij, e anche altro proposto in concerti, sintesi, riscritture pianistiche, il tutto grazie anche a proficue collaborazioni con Auser Musici e Accademia San Felice. Lo stesso vale per i don Giovanni in prosa a partire da dicembre con la rilettura di Molière-Puskin-Da Ponte di e con Alessandro Preziosi. Pisa
e.t.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto