Dieci concerti per dieci anni

Il ricco programma del Bologna Jazz Festival, dal 24 ottobre

News
jazz
Dieci concerti per dieci anni di vita per il Bologna Jazz Festival, oltre a concerti nei club cittadini e incursioni "fuori le mura" a Ferrara, San Lazzaro di Savena e Pieve di Cento. La rassegna copre un mese, dal 24 ottobre al 26 novembre: di rilievo il cast dello stream principale: il trio di Brad Mehldau, Ron Carter (con il quartetto "Foursight"), il quintetto di Kenny Garrett, i James Farm (con Joshua Redman), il progetto Children of the Light (Danilo Pérez, John Patitucci e Brian Blade), Terence Blanchard con l'E-Collective, Mark Turner Quartet, Enrico Rava con il nuovo gruppo, Sylvie Courvoisier con Mark Feldman, Volcan (Gonzalo Rubalcaba, Jose Armando Gola, Horacio "El Negro" Hernandez, Giovanni Hidalgo).

Nel programma dei club (Cantina Bentivoglio, Take Five, Bravo Caffè, Locomotiv Club più il Torrione Jazz Club di Ferrara) i nomi più forti sono quelli di Bennie Maupin, i Decay (di Tim Berne), São Paulo Underground & Black Cube SP di Rob Mazurek, Johnny O'Neal, Marcos Valle, Kamasi Washington, Eumir Deodato, Fabrizio Bosso, il quintetto di Piero Bittolo Bon, i gruppi dei pianisti Antonio Faraò, Alessandro Lanzoni, Giovanni Guidi e Fabio Giachino.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

Dal 1° luglio al 5 agosto, la prima volta con la partecipazione della Fondazione Musica per Roma

jazz

Il clou del festival in Franciacorta è il duo Peter Brötzmann - Hamid Drake, e il solo del sassofonista

jazz

Il pianista americano avrebbe dovuto ritirare il Leone d'Oro alla Carriera il prossimo 29 settembre