Da Torino a Edimburgo

Il Teatro Regio ospite della Settantesima edizione del Festival

News
classica
Agosto in trasferta per i complessi del Teatro Regio di Torino che dal 18 al 27 agosto saranno ospiti della Settantesima edizione dell'Edinburgh International Festival con due opere e un concerto. Il 18 agosto (repliche 19 e 20) debutta "Macbeth" di Verdi ( opera che venne presentata proprio nella prima edizione, quella del 1947, del Festival) con il direttore musicale Gianandrea Noseda sul podio e la regia di Emma Dante (spettacolo molto intenso e coinvolgente che è già stato applaudito a Palermo e a Torino) con le voci di Anna Pirozzi, Oksana Dyka, Dalibor Jenis, Gabriele Viviani, Piero Pretti, Marko Mimica. Il 22 agosto alla Usher Hall Coro e Orchestra del Teatro Regio diretti da Noseda eseguono il biglietto da visita del Regio in trasferta, ovvero la "Messa da Requiem" di Verdi con Erika Grimaldi, Daniela Barcellona, Piero Pretti e Michele Pertusi, il maestro del coro è Claudio Fenoglio. Dal 25 al 27 agosto all'Edinburgh Festival Theatre va in scena "La Bohème" di Puccini che inaugurò la scorsa stagione del Regio con la regia di Alex Ollé e la direzione di Gianandrea Noseda, nel cast Irina Lungu, Erika Grimaldi, Giorgio Berrugi, Ivan Ayon Rivas, Kelebogile Besong, Francesca Sassu, Artur Rucinski. Ma prima che inizi la stagione 2017/18, il 10 ottobre con "Tristano e Isotta", i complessi del Regio saranno ancora impegnati a Gstaad (solo il Coro, il 1° settembre per Aida in forma di concerto con la London Symphony e Noseda), a Mito Settembre Musica a Torino e a Milano e, dal 14 al 17 settembre, alla Royal Opera House di Muscat in Oman per "Aida” con la regia di William Friedkin e la direzione di Noseda con un cast formato da Kristin Lewis, Gregory Kunde, Anita Rachvelishvili e Ambrogio Maestri.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Glenn Gould Gathering, una rassegna curata da Ryuichi Sakamoto per ricordare il pianista canadese a 85 anni dalla nascita

classica

Presentato il programma del Festival SWR di Schwetzingen del prossimo aprile

classica

La Fondazione Cini presenta il programma culturale del 2018 con la seconda stagione dello Squero