Cosa resterà degli anni Ottanta?

Un convegno al Conservatorio di Parma, dedicato alla musica in Italia dal 1980 al 2000

News
oltre
La musica degli anni Ottanta e Novanta è spesso stata trascurata dalla mappe musicologiche, soprattutto perché (erroneamente o meno) ricondotta ad una certa idea di "pop" patinato e "trash". Un convegno a Parma, intitolato Cosa resterà degli anni Ottanta?, organizzato dal Conservatorio "Arrigo Boito" in collaborazione con la IASPM Italiana, fa il punto sul tema: interventi di specialisti italiani e stranieri toccheranno temi come la musica in televisione, i rapporti con la letteratura, l'immaginario, il ruolo dei media, il Festival di Sanremo. Fra gli ospiti, Peppino Ortoleva, Perle Abbrugiati, Luca Marconi, Alessandro Carrera, Lucio Spaziante. Prevista anche una session dedicata al jazz italiano, con Maurizio Franco, Luigi Onori, Alceste Ayroldi e Francesco Martinelli. Il programma completo si trova qui.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

oltre

Un progetto di ricerca internazionale finanziato dalla Fondazione Volkswagen si propone di analizzare il ruolo della musica popolare nell’affermazione dei populismi in Europa

oltre

Il festival valdostano diretto da Giorgio Li Calzi alla nona edizione, dal 20 luglio

oltre

Dal 7 luglio al 4 agosto nel favoloso Auditorium Horszowsky, nel cuore delle Langhe