A Bochum apre il Musikzentrum

Inaugurazione il prossimo 28 ottobre con una novità di Stefan Heucke

News
classica
I Bochumer Symphoniker avranno presto una nuova casa: a ottobre si inaugura il nuovo Musikzentrum nel ViktoriaQuartier della città industriale della Ruhr. Il Musikzentrum sarà intitolato a Anneliese Brost, la scomparsa magnate del gruppo editoriale della WAZ molto impegnata sul fronte del finanziamento attraverso la sua fondazione di iniziative culturali nella regione. Parte qualificante del progetto firmato dagli architetti Martin Bez e Thorsten Kock, vincitori del concorso indetto dalla città di Bochum nel 2012, è l’integrazione della Marienkirche nella nuova struttura. La chiesa sconsacrata fungerà da foyer per le due sale di nuova costruzione: la Konzertsaal in grado di accogliere circa 1000 spettatori fra platea e balconata, e una più piccola sala multifunzionale con un numero di posti variabili. Per il Musikzentrum sono stati investiti circa 33 milioni di euro, coperti per metà dai governi locali e per l’altra metà da sponsor privati e cittadini (questi ultimi hanno contribuito con circa 2 milioni e mezzo di euro di offerte). Il concerto inaugurale è previsto il prossimo 28 ottobre (con un’anteprima il 27). In programma la cantata in lingua ebraica “Baruch ata Adonaj” (Benedetto sii Tu, o Signore), composta per l’occasione dal compositore nativo di Bochum Stefan Heucke, seguita dalla 1^ Sinfonia (“Il Titano”) di Gustav Mahler. Sul palco, accanto ai Bochumer Symphoniker, saliranno il Chorwerk Ruhr, il Coro filarmonico di Bochum, le voci bianche della Chorakademie di Dortmund oltre agli studenti della Scuola di musica di Bochum diretti da Steven Sloan. Il ricco weekend inaugurale vedrà coinvolti di Bochumer Symphoniker e il loro direttore musicale Sloane in altri due concerti, che includono l’Ouverture festiva di Shostakovic e la suite dell’Uccello di fuoco di Stravinsky e il Concerto n. 2 per violino con Frank-Peter Zimmermann solista (il 29) e la Rapsodia su un tema di Paganini op. 43 con il pianista Schaghajegh Nosrati solista (il 30).

S.N.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto