Assegnati gli International Opera Awards

A Londra riconoscimento anche a Alberto Zedda con un premio alla memoria

News
classica

Assegnati a Londra gli International Opera Awards, nel corso di una cerimonia al London Coliseum presentata da Petroc Trelawny di BBC Radio 3. I premiati sono stati scelti da una giuria presieduta da John Allison, redattore della rivista britannica “Opera” e critico del “Daily Telegraph”, fra una rosa di finalisti per ognuna delle categorie.

L’amour de loin con la regia di Robert Lepage prodotto dalla Metropolitan Opera di New York si aggiudica il premio per la migliore produzione, avendo la meglio, fra le altre, sulla Giovanna d’Arco prodotta da Peter Greenaway e Saskia Boddeke per il Festival Verdi di Parma. The Exterminating Angel di Thomas Adès prodotto dal Festival di Salisburgo lo scorso agosto si impone nella categoria delle prime mondiali, mentre Goplana di Zelenski vista al Teatro Nazionale di Varsavia sbaraglia La donna serpente di Alfredo Casella del Teatro Regio, La cena delle beffe di Giordano del Teatro alla Scala e Olivo e Pasquale del Festival Donizetti di Bergamo, nella categoria delle riscoperte.

Come miglior teatro d’opera si è imposta l’Opéra de Lyon, mentre il Wexford Festival Opera ha la meglio nella categoria dei festival dove concorrevano anche i festival Verdi di Parma e quello di Aix-en-Provence fra gli altri, anche se il direttore di quest’ultimo, il belga Bernard Foccroulle, è risultato il migliore fra i manager.

Nella categorie musicali, il direttore musicale dell’Opéra national di Parigi, Philippe Jordan, si impone come miglior direttore, e fra i cantanti vincono la soprano Anna Netrebko e il tenore Lawrence Brownlee, Louise Alder, attualmente in forza all’Oper Frankfurt, fra le giovani promesse della lirica e all’Arnold Schönberg Chor di Vienna.

A Lorenzo Viotti va il riconoscimento come migliore novità (“newcomer”) nel panorama operistico. Fra i registi la spunta il tedesco Christof Loy su concorrenti come Damiano Michieletto e Robert Carsen, e come scenografo si impone Klaus Grünberg. Inoltre, riconoscimenti vanno anche al Teatro d’opera per bambini Natalia Sats di Mosca per l’attività pedagogica e ad Alberto Zedda un premio speciale alla memoria. Fra le registrazioni in cd, riconoscimenti vanno alla Dama di picche diretta da Mariss Janssons con i complessi della Radiotelevisione bavarese (BR Klassik) e al recital di Pretty Yende A Journey (Sony Classical). Infine, il premio dei lettori è stato assegnato al tenore Juan Diego Flórez.

(S.N.)

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi