News


L'Orchestra da Camera Fiorentina riparte da Mozart

La stagione in prestigiosi luoghi artistici di Firenze

Al via con il Requiem di Mozart la stagione 2017, la trentasettesima, dell’Orchestra da Camera Fiorentina, ieri sera nell'auditorium di Santo Stefano al Ponte con la direzione del fondatore dell'orchestra Giuseppe Lanzetta, il coro Harmonia Cantata e le voci soliste di Sabrina Bessi, Patrizia Scivoletto, Giampaolo Franconi e Diego Colli, e lo stesso programma sarà ripetuto il 5 dicembre, anniversario della morte del compositore, secondo la consuetudine dell'OCF. Già da questo primo appuntamento comincia, con una pagina di Roberto Ribuoli, uno dei fili rossi di questa edizione, la presenza in cartellone di giovani compositori provenienti dalla classe di Andrea Portera alla Scuola di Musica di Fiesole. Altra e apprezzabile novità: trattandosi di una stagione che si svolge in sedi artisticamente prestigiose come il Bargello, Santo Stefano al Ponte, Palazzo Medici Riccardi, Orsammichele e, da quest'anno, il Cenacolo di Santa Croce, è stata siglata una collaborazione con il Liceo Artistico di Firenze “Leon Battista Alberti”, i cui studenti, in alcuni di questi concerti, faranno da “guide turistiche” a beneficio del pubblico. In tutto sono oltre quaranta concerti da marzo a dicembre 2017, a Firenze di domenica e lunedì, e poi diverse repliche in Toscana. Un programma ben equilibrato fra classici, lirica, musica extra-colta, e molti i solisti ospiti di rilievo, i direttori Peter Tiboris, Marco Alibrando e Biagio Ilacqua, il violista Augusto Vismara, il primo violoncello del Maggio Musicale Patrizio Serino, il Premio Busoni Giuseppe Andaloro e il fuoriclasse del contrabbasso Alberto Bocini. E ancora, il clarinetto di Gaetano Russo, il bandoneon di Mario Stefano Pietrodarchi, il soprano Eilana Lappalainen. L'estate dell'OCF cominci il 5 e 6 luglio nel cortile di Palazzo Medici Riccardi con un programma dedicato al tango con il bandoneon di Stefano Pietrodarchi, i concerti nel cortile del Bargello che cominciano mercoledì 12 luglio con la tromba di Sergei Nakariakov, il trombino di Otto Sauter e il trombone di Alain Trudel assieme all'orchestra per un programma di musiche e trascrizioni di Tomaso Albinoni, Franz Joseph Haydn e Wolfgang Amadeus Mozart, in collaborazione con la 18esima edizione dell’Italian Brass Week. Fra i programmi segnaliamo almeno per la sua originalità quello del 1° e 2 maggio con Augusto Vismara viola a Elisa Racioppi pianoforte con il concerto per viola, pianoforte e orchestra di C. P. E. Bach, la “Scena andalusa” di Turina per la stessa formazione, e il Concerto per archi di Nino Rota; e per il suo fascino accattivante il concerto “Morricone and Friends” con le pagine popolarissime della musica per film di Morricone, Rota, Piovani, Bacalov nel cortile del Bargello. Informazioni e prenotazioni www.orchestrafiorentina.it, tel 055783374.

Elisabetta Torselli

20-03-2017


ricerca delle news

Parole chiave:
Genere:
Data:
    




© 2017 EDT Srl - Via Pianezza, 17 - 10149 Torino - Partita IVA 01574730014