I giorni dell'Auand

A Bisceglie una residenza artistica dell'etichetta Auand occuperà la città per 9 giorni

Articolo
jazz

Marco Valente è figura attiva sin dalla fine degli anni Novanta, prima intorno alla rivista “Jazzit” – allora agli albori – e poi su internet, quando la rete era ancora una galassia piuttosto inesplorata. Personaggio apparentemente sornione e in realtà attivissimo, si occupava di vendere preservativi online e aveva avuto l’intuizione di creare, primo fra tutti, un portale per il jazz italiano, Italian Jazz Musicians, e un sito di e-commerce per i dischi jazz, Jazzos.

Della sua etichetta AUAND – una delle più attive, stimolante e attente ai nuovi linguaggi nel panorama nazionale – abbiamo parlato in questa bella intervista e c’è grande attesa ora per gli Auand Days, in programma dall’1 al 9 aprile a Bisceglie, in provincia di Bari.

Un’iniziativa che nasce dal dialogo tra l’etichetta e Sistema Garibaldi (le progettualità diffuse del Teatro che porta lo stesso nome) e che vuole segnare un momento importante sia per il riconoscimento del ruolo di riferimento che AUAND riveste nel panorama regionale e nazionale, ma anche per costruire nuove traiettorie attraverso quello che viene definito da Valente come «un laboratorio aperto alle influenze dell'incontro fra artisti e pubblico, in un processo aperto e partecipato di produzione musicale, che si fa spazio di fruizione e di formazione nello stesso tempo e nello stesso luogo».

Spazio dunque alla formula della residenza artistica: una trentina di musicisti vicini all’etichetta saranno impegnati per l'intera settimana in un laboratorio non-stop, fra concerti, incontri di ascolto, showcase, prove aperte a ingresso libero e vita in comune, il tutto incorniciato da una serata di apertura, martedì 4 aprile presso il Politeama Italia, e un evento conclusivo, sabato 8 aprile al Teatro Garibaldi.

Non un festival quindi, ma un incubatore di idee e un fondersi con la città, che è invitata a interagire a ogni livello con i musicisti e gli appuntamenti, dalle proposte per le scuole alle attività nei locali pubblici.

Il ricco programma – l’hashtag di riferimento è #OccupyBisceglie – si trova su auand.com/auand-days. Tra i protagonisti ci sono i gruppi di Zeno De Rossi, Alfonso Santimone, Manlio Maresca, Mirko Signorile, Stefano Tamborrino e ancora Filippo Vignato, Francesco Diodati, Simone Graziano e molti altri…

"Il giornale della musica" è media partner della manifestazione.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

jazz

Lo stato dell'arte della fotografia jazz in Italia, il mestiere di fotografo oggi: un'intervista a Luciano Rossetti

jazz

Intervista ai Roots Magic, freschi del secondo disco (Last Kind Words) per Clean Feed

jazz

Narrazioni Jazz licenzia il direttore artistico Stefano Zenni: un progetto nato male